Una notte di mezza estate... in giardino!

Con l'arrivo della bella stagione e del caldo afoso è lui il protagonista assoluto delle nostre notti estive: il giardino! Luogo ideale dove poter godere della quiete serale nelle nostre notti all'aria aperta.
Eppure a come si presenta il nostro giardino di notte ci abbiamo mai pensato? Ecco pochi e semplici consigli per godercelo ancora di più!

9f16cefbf3afbe22d2b9a9993b9bc255.jpg

L'atmosfera è tutto. Oltre ad una buona ma non invadente illuminazione funzionale sarà buona norma creare una romantica e rilassante atmosfera che sia in grado di valorizzare al meglio il verde del nostro ambiente e che ci infonda una sensazione distensiva e gradevole.
Via libera quindi a candele e luci diffuse e morbile che conferiscono un aspetto più caldo e intimo allo spazio; ancor più belle se posizionate su originali porta-candele o lantene sospese.

f38795bd70907cf71ae13b1a09fe986d.jpg

Per quanto riguarda i fiori? Ciò che più si apprezza in un giardino dopo il tramonto sono innanzitutto i profumi che le nostre piante fiorite (e non) sanno regalarci.
Alcune piante aprono i loro fiori proprio all'imbrunire per poi richiudersi all'alba. Tutti questi fiori "notturni" hanno la caratteristica di essere piacevolmente profumati, proprio per attirare gli insetti all'impollinazione, dovendo utilizzare di notte un meccanismo di attrazione diverso da quello visivo. Tra questi ricordiamo:

- BELLA DI NOTTE: Rinnova il suo spettacolo notturno tutte le sere da giugno a settembre. E' disponibile in diversi colori, ama posizioni soleggiate e sprigiona il suo profumo all'imbrunire.

- GELSOMINO NOTTURNO: Fa piccoli fiori colorati color crema dal profumo fresco e dolce che in autunno si trasformano in piccole bacche bianche.

- FIOR DI LUNA o ipomea alba: Pianta rampicante da posizionare al sole, ha fiori bianchi a campanella che si schiudono la notte per rimanere aperti fino alle 12 del giorno successivo.

55d46610dd81fc2544aa7c9b0a749fbc.jpg

Un ulteriore appunto: contro le zanzare che possono disturbare il nostro relax estivo possiamo armarci anche di piante per allontanarle. Alcune piante infatti sprigionano un aroma che agisce come un vero e proprio repellente lasciandoci liberi da fastidiosi ronzii e pruriti, ve ne ricordo alcune: rosmarino, lavanda, geranio odoroso e la celebre citronella!

Ora, dopo aver preso appunti, siamo pronti per organizzare una fantastica cena estiva con gli amici, tra la natura e il canto delle cicale! Fatemi sapere se siete riusciti a creare un "effetto wow!" :)